Prosciuttificio San Bendedetto, prosciutto di Norcia IGP
Prosciutto di Norcia, Prosciutto San Benedetto

Certificazione IGPIl Prosciutto IGP di Norcia

STABILIMENTO DI PRODUZIONE “ 4 “

L’arte della conservazione delle carni suine, nella zona del Nursinate, era già famosa al tempo dei Romani.

La povertà dell’agricoltura di montagna e l’inattività durante la stagione fredda favorirono il diffondersi dei norcini, mestiere che a Roma e Firenze era svolto da uomini provenienti in gran parte dai Castelli di Todiano e di Abeto ".

Il Prosciutto di Norcia deve essere fatto utilizzando come matieria prima "cosce dei suini pesanti adulti, esclusi verri e scrofe, provenienti da allevamenti di razze bianche incrociate e selezionate".

L'elaborazione del Prosciutto di Norcia deve avvenire nella zona comprendente i comuni di Norcia, Preci, Cascia, Monteleone di Spoleto, Poggiodomo, in territori posti ad altitudine superiore ai 500 metri slm.
La lavorazione è simile a quella di altri prosciutti ma viene personalizzata dall'esperienza e dal talento del responsabile dello stabilimento.

Continua a Pagina 2